TREVI, IL PREMIO, LA NOIA

Comincio dalla fine: il premio Strega se l’è aggiudicato il bel romanzo di Emanuele Trevi, una storia di ricordi e di amicizia, la migliore della cinquina in gara – non ci voleva molto – ma non dell’intera edizione: “Sembrava bellezza” di Teresa Ciabatti avrebbe meritato più di “Due vite”, per tante ragioni – ne ho scritto su Telegraph Avenue. Per il resto, la serata della premiazione si è svolta con la solita flemma, complice forse l’ora tarda – in Italia i libri occupano al massimo la fascia notturna dei programmi televisivi. Una specie di veglia funebre radical chic di noiosi e annoiati scrittori e affini, intervallata dai filmati di quattro bimbi inconsapevoli, potenziali lettori forse di altro, che giocano ad indovinare il contenuto dei romanzi che si contendono il premio. Guardo lo scatto rubato a Sandro Veronesi, quest’anno presidente di giuria, e penso a quella frase di Umberto Saba: La letteratura italiana è secoli di noia.

Angelo Cennamo

Standard

2 risposte a "TREVI, IL PREMIO, LA NOIA"

  1. La tua sintetica descrizione del Premio Strega calza a pennello!
    Non ho letto Due vite, dovrò rimediare, posso dirti invece che Sembrava Bellezza mi ha delusa tantissimo, la Ciabatti secondo me si affanna troppo a rincorrere il premio Strega, infatti ha calcato marcatamente lo stampo de La più amata e la sua scrittura mi è sembrata degna tutt’al più del lettino di uno psicanalista mediocre.
    A me più di tutti ha incuriosito Edith Bruck.
    E comunque, sì, la formula del Premio Strega merita una revisione, a un certo punto non sopportavo più nemmeno Geppi Cucciari nel suo sforzo di tener sveglio il pubblico.

    "Mi piace"

  2. Monica Garofalo ha detto:

    Ho amato il romanzo di Trevi, “Sembrava Bellezza”, l’ho trovato un romanzo che, sebbene ben scritto, è privo di contenuti di spessore e di allegorie e, per alcuni aspetti, incompiuto…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...